Matrimonio civile

  • Share
  • Share

Il matrimonio civile viene scelto per ragioni etiche o in caso di matrimonio per i divorziati.

Il sindaco o un ufficiale di Stato civile celebra pubblicamente il matrimonio alla presenza di due testimoni, che devono sottoscrivere, insieme agli sposi, l’atto di matrimonio, dopo aver ascoltato la lettura degli articoli del codice.

Il matrimonio può essere celebrato nel Comune di residenza di uno dei due fidanzati. Se si sceglie un altro luogo,è necessario richiedere il consenso nel Comune di residenza (Inviando una lettera, in cui si spiegheranno le motivazioni della scelta di celebrare le nozze in un altro posto. L’ufficio preparerà una lettera di delega, che i futuri sposi presenteranno al Comune scelto).
Nella maggior parte dei Comuni il matrimonio non si celebra di domenica.

Il consigliere
Se si conoscesse un consigliere comunale è possibile richiedere all’ufficio matrimoni il numero di telefono del gruppo politico, di cui il consigliere fa parte.  Quando invece non si esprime nessuna preferenza, il consigliere è scelto a caso.

I testimoni
Per il matrimonio in Comune i testimoni non possono essere più di due, al contrario che per il matrimonio religioso. Dopo avere dato il consenso alla presenza di due testimoni, sarà fissata la data del matrimonio.

La cerimonia
Si svolge in una sala comunale, che può essere d’epoca ed elegante. In alcuni casi si hanno a disposizione chiese sconsacrate adibite ai matrimoni civili.

Il rito
Ha luogo alla presenza di un ufficiale di Stato civile o del sindaco. In questo caso, non c’è l’ingresso solenne del corteo.

Il galateo
L’abbigliamento sarà più sobrio. Alla sposa si addice un abito elegante, ma non è necessario rinunciare all’abito tradizionale. Va bene pure un tailleur, non necessariamente bianco, ma senza il velo (che ha un chiaro significato religioso). Porta il bouquet, che lo sposo le fa recapitare prima delle nozze. Per lo sposo è preferibile un abito scuro.

Articoli correlati:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>